Excite

Who's on Next al Pitti Uomo: gli stilisti del futuro

  • Foto:
  • d.repubblica.it

Se il Pitti Immagine Uomo si è presentato quest’anno con tante novtà. Da un nuovo sito internet estremamente funzionale ad un estetica dell’intera esposizione rinnovata grazie ad un percorso interattivo capace di guidare i visitatori attraverso il labirinto della vasta offerta di brand che sono presenti alla Fortezza da Basso. Ma il Pitti Uomo non vuol dire solo conosciute maison di moda, dal momento che ogni manifestazione che si rispetti deve sempre lanciare un occhio al futuro.

Foto La prima collezione presentata a Milano di Andrea Pompilio

Ecco allora che il concorso per scoprire nuovi talenti creativi italiani o operanti italiani “Who’s Next”, svoltosi appunto nel capoluogo toscano nell’ambito dell’evento fieristico di moda maschile, ha premiato alcuni giovani fashion designer che sicuramente sentiremo spesso nei prossimi anni: Andrea Pompilio, Emiliano Rinaldi e il marchio 10A dei due stylist Dario Dazzan e Matteo Cibic. Il primo ha già debuttato a Milano con una sua collezione molto apprezzata dagli addetti ai lavori e non solo riproponendo capi classici ma rivisitati con accorgimenti che nel rendere tutto apparentemente più casual elevano invece classici jacket o cappotti dal taglio marinaro a pezzi unci ed incredibilmente sofisticati.

Rinaldi invece punta tutto sulla sua terra d’origine: la Toscana. Una passione per il retrò ed il vintage che si ritrova tutta nello spirito delle linee dello stilista aretino. Giacche accuratamente stroppiciate come se fossero uscite da un baule degl anni ‘40/’50. Grande invece l’attenzione per i pantaloni del brand 10A Suspender Trousers Company di Dazzan e Cibic per un estetica che anche nel loro caso guarda al passato riproponendo anche un accessorio per uomo forse troppo spesso dimenticato come gli straccali, alias bretelle, che tanto si abbinano con trousers dalla fattura sopraffina.

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017