Excite

'Vada a bordo cazzo!' le tshirt vanno a ruba: in o out?

Il disastro della Costa Concordia ha scatenato tanta indignazione, soprattutto per come il comandante della nave, Francesco Schettino ha affrontato l'evacuazione al momento dell'impatto. E' celebre ormai il discorso tra il comandante della Capitaneria di porto del Giglio, Gregorio De Falco, che nella sua drammaticità ha suscitato battute ed ironizzazioni soprattutto sui social network.

Da quel momento la frase 'Vada a bordo cazzo!', con cui De Falco ordinava perentoriamente a Schettino di non abbandonare la nave con la gente ancora a bordo è diventata un vero e proprio cult. Ovviamente, non tutti hanno apprezzato questo vortice d'ironia che ha colpito uno degli eventi peggiori che abbia inaugurato il 2012 nel nostro Paese e che poteva diventare una tragedia di dimensioni enormi, sia per l'ingente numero di passeggeri, sia per la quantità di combustibile presente sulla nave e che avrebbe potuto creare un vero e proprio disastro ambientale. Intanto, i più cinici, evidentemente, hanno ben pensato di stampare delle t-shirt e venderle con l'idea di approvare il modo di fare del comandante De Falco, che in questa triste faccenda è apparso come l'eroe buono ed è diventato rappresentante di quell'idea d'Italia che molti vorrebbero diventasse la normalità, dispetto a tutti i codardi, in questo caso impersonificati dalla figura/ruolo/personaggio di Schettino.

Le maglie sono state messe in produzione da Stefano Ramponi, il titolare dell'azienda che produce le magliette e le vende a 12 euro e 90 online e sul sito viene spiegato il senso: 'Sono le parole che a ognuno di noi, almeno una volta nella vita, è capitato di voler urlare in faccia a qualcuno. E che mai come ora, in un Paese e in un’Europa che sembrano andare alla deriva senza una guida certa, diventano d’attualità. «Vada a bordo, cazzo!» è un comandamento da sputare in faccia a chi non paga le tasse, a chi si fa offrire le vacanze e le case a sua insaputa. A chi preferisce il cinismo alla solidarietà. La furbizia all’onestà. È un messaggio da manifestare con orgoglio. Per dimostrare quanto sia possibile essere diversi. Nella semplicità della vita quotidiana. Dove, anche la normalità del proprio dovere, può diventare uno stimolo eccezionale.

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017