Excite

Prada: Ansel Elgort, Ethan Hawke, Jack O' Connell e Brian Teller testimonial della campagna P-E 2015

  • Prada facebook

La scelta della moda di buttarsi nel cinema e nella musica per la ricerca dei suoi testimonial è ormai una certezza che viene reiterata in ogni stagione, dopo Madonna con Versace, Cavalli con Nicki Minaj e Givenchy con Julia Roberts, anche Prada non ha voluto essere da meno e ha scelto per la sua campagna primavera estate 2015 non uno, ma ben quattro uomini rubati al panorama cinematografico internazionale.

Inchiesta Report su Prada, ecco cos'è successo

Ansel Elgort, l'indimenticabile Augustus Waters di Colpa delle stelle, Ethan Hawke, attore americano famosissimo , idolo de L'attimo fuggente e rivisto recentemente in Boyhood, Jack O' Connell, protagonista del film di Angelina Jolie Unbroken, Miles Teller, una delle rivelazioni della saga Divergent, sono i quattro volti della nuova campagna della maison italiana.

Per la prossima stagione, Prada ha dato vita ad una campagna che va oltre le semplici pose da catalogo, affidando la realizzazione degli scatti, realizzati tra Londra e New York, a un grande fotografo, Craig McDean.

Nelle foto della campagna, i quattro attori posano senza guardare l'obiettivo, ma concentrandosi su un'attività che stanno svolgendo: Elgort sbuccia un'arancia, Hawke taglia una foto con una forbice, O'Connell beve e gioca con un bicchiere d'acqua, Teller scrive con una penna. Tutti e quattro sono immersi nei loro pensieri, che convergono in un'attività banale quanto carica di significato.

A differenza di altre campagne , in cui gli attori sono stati scelti dai marchi solo per avere un ritorno mediatico, nel caso di questa campagna di Prada l'intento è molto diverso: per realizzare delle foto in cui si andasse oltre la semplice posa ma si indagasse nei sentimenti di chi veniva ritratto un modello non bastava: ci volevano degli attori professionisti, che riflettessero alla perfezione gli intenti della campagna.

Come ha spiegato Prada nella presentazione degli scatti su Facebook, c'è molto di più in ogni immagine di quello che notiamo al primo sguardo: “Le mani chiuse su se stesse, le facce e i lineamenti agitati evocano il senso dell'ignoto. Gli oggetti, Il coltello, l'arancia, la penna, la lente, etc- sono presi, spostati posti in equilibrio, scrutati con attenzione. Gli oggetti familiari, pi li si guarda, meno diventano familiari. Come se le forze magiche che sono alla base del mondo e sembrano tanto normali avessero, per un breve intervallo di tempo, rilevato la loro stranezza”.

La scelta di quattro personaggi così diversi e al tempo stesso così simili tra loro non è motivata: quel che è certo è che tutti sono o erano rivelazioni del cinema internazionale e che sono bellezze e personalità diverse rispetto agli standard estetici e recitativi della Hollywood che tutti conosciamo. Si distinguono per la loro eleganza innata e per l'intensità delle interpretazioni. Intensità che, a sorpresa, ritroviamo anche nella campagna della collezione primavera estate di Prada.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017