Excite

Pirelli Pzero inaugura a Milano il primo store

  • LaPresse

Sempre al passo con i tempi, è proprio il caso di dirlo. L'inaugurazione lo scorso 20 settembre del primo flagship store Pirelli Pzero a Milano ha infatti dimostrato - casomai ce ne fosse stato bisogno - che l'azienda di pneumatici fondata nel 1872 dall'ingegnere Giovanni Battista Pirelli è una realtà che ha sempre saputo leggere e interpretare i mutamenti sociali ed economici, trasformandosi in base a essi e rispondendo loro con scelte vincenti.

Calendario Pirelli 2012: Kate Moss è nuda

1.500 metri quadri, due piani e una posizione strategica nel cuore del capoluogo lombardo, in corso Venezia, il negozio è stato realizzato da Renato Montagner - docente di disegno industriale al Politecnico - che l'ha concepito come una fabbrica. Del XXI secolo, of course. Materiali e soluzioni industriali come legno, cemento, piastrelle, acciaio, pareti fonoassorbenti si mescolano infatti a soluzioni di designe e tecnologiche di ultima generazione, come per esempio le stampe di vecchi macchinari impresse sui pavimenti, tavoli interattivi e 'video wall'.

Un tappeto gommato guida i clienti nelle varie sezioni, conducendoli alla scoperta di servizi esclusivi come le sneakers personalizzate, dove ogni calzatura è "costruita al contrario, quindi rovesciata e gommata. Ha le caratteristiche della scarpa vulcanizzata, waterproof, resistenza e confort", come spiega lo stesso Montagner. E non solo. nello store di corso Venezia infatti sono anche presenti una zona 'gum design' - in tutto e per tutto simile a quella dove nelle fabbriche si testano gli pneumatici - e un'area interamente dedicata ai bambini, con tanto di robotstock che si occupa di stoccare stivaletti for kid gialli e rossi.

Un grande evento non solo di stile, ma anche sociale, che ha visto la partecipazione di celebs come Naomi Campbell, Eva Herzigova, Bianca Balti, Valeria Mazza, Eva Riccobono e Alessandro Preziosi e che il presidente Pirelli, Marco Tronchetti Provera, ha commentato così: "il flagship store, costato 4 milioni di euro, è un ponte tra la nostra genesi e il futuro. Già nell'800 la Pirelli aveva introdotto brevetti per il tacco in plastica. Questo negozio ha il doppio scopo di far vedere alla gente che non siamo solo gradevoli e di testare il gradimento del pubblico. Il 90% del nostro business è all'estero: Europa, Asia, Cina, America Latina. Ma prima di allargarci guarderemo al risultato milanese".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018