Excite

Paris Fashion Week: Jean Paul Gaultier

Nell'invito alla sfilata un paio di occhialini per la visione tridimensionale; poi due foto di donne, corpi nudi taglia XXS e XXL. Originale preludio di quello che gli ospiti avrebbero visto in passerella, ovvero abiti adatti a tutte le taglie, a magre e grasse, perché la moda di Jean Paul Gaultier per la primavera estate 2011 vuole rivolgersi a tutte le donne, indipendentemente dal loro peso e... perché no? Anche dal loro orientamento sessuale: non a caso apre e chiude la sfilata la cantante dei Gossip, Beth Ditto.

Le foto della sfilata primavera estate 2011 di Jean Paul Gaultier

Felicemente obesa e omosessuale dichiarata, Beth Ditto esce in passerella con un vestito in seta stampata a fantasia 3D, da guardare con gli appositi occhialini, come molti degli outfit che si succedono nel defilé. Oltre a lei, sfila per Jean Paul Gaultier, la top model (ex) oversize Crystal Renn, scelta anche da Karl Lagerfeld per una campagna Chanel. La rivincita delle grasse? Forse. Certo è che insieme a loro c'è anche una magrissima Sasha Pivovarova, con le colleghe' size 0' Anja Rubik e Iris Strubegger, quindi a ognuno il suo ideale di bellezza.

E in fin dei conti è proprio questo che vuole dire Jean Paul Gaultier, con la sua schiera di abiti estensibili tutti pieghe, plissettature e drappeggi: abiti adatti a tutte (o quasi), che si alternano a completi in pelle dalle spalle improponibili, mise dark di pizzo e tulle trasparente, uno stile di derivazione punk-rock anni '70 e '80 che si risolve in un mix&match di colori, tessuti e materiali piuttosto destabilizzante. Per le amanti del genere, insomma. Per tutte le altre rimane la fantastica voce di Beth, che ha chiuso lo show con una performance a cappella da brivido.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017