Excite

Paris Fashion Week: Givenchy

Dalla religione a ciò che di romantico ci può essere nella morte, al lato oscuro della Paris Fashion Week: Riccardo Tisci non rinuncia al suo stile bello e maledetto, alle atmosfere crepuscolari e ai rimandi a volte inquietanti. Mette alla biondissima Natasha Poly una terribile parrucca grigia e le fa aprire il defilè della nuova colelzione primavera estate 2011 di Givenchy.

Le foto della sfilata primavera estate 2011 di Givenchy by Riccardo Tisci

L'ambiguità male-female è sempre in agguato, con gilet spigolosi, camicie e blazer extra-long dal taglio maschile che si alternano a veli di chiffon, tulle, georgette di seta e crêpe. Se Giorgio Armani aveva proposto il fourreau come sottanina deluxe, Tisci declina questi veli di chiffon praticamente ovunque: sopra, sotto e al posto delle gonne; come mantelli, come strascico e persino sopra i pantaloni. Tingendoli di nero, soprattutto, ma anche di bianco e di animalier nel finale, unica stampa fantasia che dà un tocco meno dark a questa primavera estate 2011 di Givenchy.

I tessuti trattati e tagliati come pannelli geometrici sovrapposti ricordano vagamente lo stile Balenciaga, soprattutto nel finale, come l'abito bianco indossato da Jamie Bochert, mentre le zip diventano elemento decorativo dominante, da aprire e chiudere a piacimento in tasche e taschine, da ammirare come semplici nervature sui vestiti e applicazioni sui sandali. Irrinunciabili, infine, le ruches, che inventano top very-chic, ma anche la pelle: liscia, stampata o lavorata ad alveare, sarà uno dei 'must' di stagione firmato Givenchy.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017