Excite

Parigi Fashion Week: 5 cose da ricordare

Per che cosa sarà ricordata la settimana della moda di Parigi appena conclusa? Date per scontate sfilate, modelli e pettegolezzi, Glamour ha stilato una curiosa classifica dei 5 momenti memorabili di questa edizione francese della Fashion Week.

Al primo posto il discorso di Sidney Toledano, presidente di Dior, che si è dato un gran da fare per spiegare al pubblico presente alla sfilata che: "i valori di Christian Dior, il suo genio e la sua eredità hanno contribuito a promuovere la cultura e l'immagine della Francia per più di 60 anni", precisando anche che: "il cuore della maison Dior, che batte non visto, è fatto dalle squadre che rendono possibili gli allestimenti, dalle sue sarte e dai suoi artigiani". Lacrime, applausi e standing ovation, ma soprattutto John Galliano non abita più qui.

John Galliano arrestato per insulti antisemiti

Conquista il secondo posto Karl Lagerfeld, o la modella e attrice Blake Lively. Valutate voi. Lo stilista invita la biondissima gossip girl a un party molto chic per pochi eletti all'Atelier Chanel e Blake si presenta accompagnata da mamma e papà. Ci sarà anche stato l'establishemnt più esclusivo della moda parigina e internazionale, ma i signori Lively vogliono conoscere chi frequenta la figlia.

Guarda le foto più belle di Blake Lively

Piazzamento d'onore per l'affaire Galliano. Ebbene sì, di nuovo lui. Questa volta motivo di discussione è il nome del successore del poco stiloso stilista alla maison Dior. Dopo le scommesse completamente sballate dei bookmakers inglese, la dichiarazione di Lagerfeld che ha indicato in Haider Ackermann il suo naturale erede alla guida di Chanel ha fatto impennare le quotazioni dello stilista belga. Come dire, noblesse oblige.

Tutti i nomi dei pretendenti alla guida della maison Dior

Quarto posto per le modelle di Jean Paul Gaultier. Le splendide e inarrivabili muse dell'irriverente stylist francese, terminata la sfilata si sono tolte i vestiti e li hanno mollati per terra e un po' dove capitava. Esauste, poverette, mica come quelle scansafatiche delle vestieriste che sono corse a riordinare e a raccogliere vestiti del valore di migliaia di euro da mobili, sedie e pavimenti.

La proposta di Jean Paul Gaultier per la primavera estate 2011

L'ultimo posto è occupato dalla décolleté in cioccolato fondente scovata dall'inviata di Glamour in una pasticceria di Parigi. Bellissimo e goloso tributo alla creatività d'oltralpe, la dolce scarpa ha solleticato la memoria della giornalista, che si è ricordata di averne vista una identica l'anno prima. E il dubbio è legittimo: sarà mica la stessa?

Foto: glamour.com

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017