Excite

Nuova campagna choc Benetton: il Papa bacia l'Imam

Ha suscitato molto scalpore oggi la vista di gigantografie affisse a Roma e Milano riportanti immagini decisamente 'forti' firmate dal gruppo Benetton, simbolo della maglieria Made in Italy, famoso per le sue campagne multirazziali e antiomofobe.

Il piano di guerrilla marketing è partito stamattina presto a Roma da Castel Sant'Angelo, punto strategico, vicino al Vaticano, in cui è stato srotolato un manifesto raffigurante Papa Benedetto XVI che bacia sulle labbra Ahmed el Tayyeb, 'Imam di Al Ahzar, la moschea del Cairo, la più alta istituzione dell'Islam sunnita. In alto a sinistra il messaggio 'UNHATE', un modo forte per dire 'non odiamoci', cerchiamo di non mettere dei limiti per divisioni religiose, economiche, socioculturali, all'amore, insomma, un invito ai leader e gli abitanti del mondo a combattere la 'cultura dell'odio'.

Benetton collezioni moda uomo

Certo, porre due autorità 'religiose', nell'atto di baciarsi, è sicuramente il modo più forte per palesare questo concetto, ma si sa che la pubblicità si basa anche sullo 'stupore' e un manifesto come questo non passa di certo inosservato, anche se non tutti lo apprezzeranno. Stessa cosa a Milano, dove stamattina sono stati srotolati due manifesti raffiguranti, questa volta, il Presidente americano Obama e il presidente cinese Hu Jintao, sempre nell'atto di baciarsi. Come scenario sono state scelte la Borsa e Piazza Duomo a Milano, due luoghi molto in vista e frequentati per far sì che il messaggio anche quì, non passasse inosservato.

Oliviero Toscani contro il bullismo, la provocazione

Ufficialmente la campagna di comunicazione del gruppo di Ponzano Veneto, verrà presentata alla stampa mercoledì, in questo modo potremo saperne di più sull'iniziativa 'Unhate' e vedere gli umori di religiosi e non solo, di fronte ad una scelta così 'non convenzionale' scelta dal gruppo Benetton, per lanciare questo messaggio di pace.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018