Excite

Nike svela Kobe X, la scarpa numero 10 firmata da Kobe Bryant

  • nike.com

Nike ha svelato la Kobe X, la decima scarpa firmata dal campione del basket Kobe Bryant e prodotta dal brand del baffo. La numero 10 nella serie di calzature Nike ispirate da Kobe Bryant riprende una linea dal taglio basso, così come la serie uscita nel lontano 2009. Naturalmente anche questa volta la scarpa è un ibrido di tecnologia plantare tanto traspirante quanto ammortizzante, combinando le due tecnologie Nike della schiuma Lunarlon e le scanalature che favoriscono una mobilità maggiore.

Guarda il cortometraggio di Nike con Kobe Bryant

La Kobe X è anche dotata del sistema di trazione più avanzato sviluppato dalla Nike finora. La scarpa al suo interno ha anche un gioco di rialzi in gomma, elementi sella suola esterna e varie modellazioni delle superfici sia interne che esterne, in modo tale da permettere una trazione del piede ancora maggiore alle precedenti. Sulla suola infatti si trovano una serie di noduli che si agganciano al terreno, anche ad alte velocità, e ammortizzano il lavoro del piede e della muscolatura, cercando di favorirne il movimento naturale ogni volta che l'arto tocca e si distacca dal terreno.

Una novità della Kobe X è la trasparenza della gomma esterna, parte della rifinitura della suola e dell'intersuola. Questa idea è nata da un'ispirazione presa da Kobe Bryant stesso, come si legge nel comunicato ufficiale della Nike, infatti “la volontà recente di aprirsi personalmente e rivelare di più di se stesso a livelli molto più profondi e senza riserve” è proprio quello che ha ispirato Nike nel lasciare che l'interno della scarpa si potesse vedere dall'esterno. La trasparenza prima di tutto sia nella progettazione che nella filosofia che c'è dietro questa nuova Kobe X.

Sulla suola la Kobe X presenta proprio il numero romano che ne caratterizza il nome, “X”, mentre la linguetta di tessuto è decorata con la fantasia ispirata ad un serpente “Mamba”. Il logo di Kobe si trova sul tallone desto, mentre su quello sinistro ci sono quattro linee rosse che vanno a rappresentare i quattro centimetri di cuciture che Bryant ha dovuto sopportare durante il suo ritorno dopo l'infortunio al tendine d'Achille. Anche il resto dei colori celebra il ritorno di Bryant dopo il suo infortunio, con il simbolico colore ispirato al tuffo in piscina da 40 metri che ha segnato il suo ritorno alla vita e allo sport.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018