Excite

Multa per Zara: in Brasile manodopera irregolare

  • zara.com

Non si è ancora spento l'eco del rapporto Dirty Laundry 2 reso noto la scorsa settimana da Greenpeace - che accusava numerosi grandi marchi di abbigliamento di produrre vestiti 'tossici' - che il mondo della moda è di nuovo messo in cattiva luce da un'altra grana, questa volta relativa alle condizioni di lavoro negli stabilimenti manifatturieri brasiliani di Zara.

Dirty Laundry 2: Greenpeace denuncia gli abiti tossici di grandi marchi

Gli ispettori del lavoro locale, infatti, ha scoperto tra i fornitori del brand spagnolo una fabbrica che impiegava manodopera clandestina, rappresentata da lavoratori entrati nel paese illegalmente. Il gruppo Inditex - cui fa capo il marchio - ha subito cercato di minimizzare l'accaduto, spiegando che la propria filiera in Brasile è pari all'1% del totale e che lo stabilimento incriminato non rappresenterebbe che lo 0.03% di tutta la sua produzione.

Inditex quindi ha bacchettato il proprio fornitore per avere esternalizzato il lavoro e, soprattutto, le informazioni relative alla produzione e ha poi ordinato all'azienda responsabile dell'incresciosa vicenda di mettersi immediatamente in regola, provvedendo ad adeguarsi agli standard previsti dai protocolli brasiliani e dello stesso gruppo.

L'indignazione del colosso spagnolo e la sua ferma presa di posizione, tuttavia, non ha convinto gli osservatori più attenti. Non è la prima volta infatti che Inditex incassa una denuncia per le condizioni di lavoro e la modalità di produzione in essere nelle sue fabbriche: a inizio anno era stata la volta di uno stabilimento cambogiano dove gli operai continuavano a svenire a causa delle esalazioni dei prodotti chimici utilizzati, senza contare le 52 sanzioni inflitte sempre dall'ispettorato del lavoro brasiliano per altri episodi di cattiva gestione e sfruttamento delle risorse.

Purtroppo, però, il malcostume non si limita al solo Zara. Le autorità locali hanno infatti denunciato anche i marchi Ecko, Gregory, Billabong, Brooksfield e Cobra Agua perché nella fabbrica dello scandalo sono stati trovati in produzione anche loro capi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019