Excite

Mini guida di stile: come vestirsi in ufficio d'estate, In e Out

  • Foto:
  • jcrew.com

Se foste alle Bermuda, l’arcipelago britannico al largo delle coste statunitensi, in estate potreste tranquillamente andare al lavoro indossando un paio di shorts, che prendono il nome da queste famose islands, rinomate per essere un paradiso fiscale, e sopra una camicia bianca a maniche corte, giacca e cravatta e nessuno vi guarderebbe in malo modo. Ma, ahimè, visto che non vivete in quella parte di mondo sarebbe meglio virare anche d’estate, quando il Sol leone la fa da padrone, per uno stile più consono al posto di lavoro. Vediamo cosa indossare e cosa evitare per non essere ripresi dal vostro capo, soprattutto se si tratta di un job dove interfacciarsi col pubblico è una costante.


La camicia

Si vedono spesso camicie a maniche corte causa canicola estiva ma sinceramente pochi se le possono permettere tra cui Bill Clinton, ma lui era Mr.President, non uno qualsiasi e quindi qualche pecca di stile può essere perdonata ma a voi no e quindi meglio una classica camicia a maniche lunghe dal tessuto leggero come quelle realizzate in filato extra light da Ermenegildo Zegna. Foto Lo stile maschile Cerruti per l'estate al lavoro,classico senza eccessi


La cravatta

La cravatta, seppur è costante la tendenza soprattutto in ambiente East Coast ad un certo understatement come propone Obama in diverse occasioni senza la mitica tie, rimane un segno di rigore e di eleganza senza tempo che sia preppy in versione regimental come propone Tommy Hilfiger o Ralph Lauren o più classica con fantasie geometriche Marinella style è opportuno tenerla in ufficio.


No agli eccessi

Va bene l’estate e la voglia di osare che l’ebbrezza solare porta con sé ma niente eccessi in ufficio con camicie a fantasie floreali o cashmere che vanno benissimo per un aperitivo in riva al mare con gli amici sopra un paio di leggeri jeans in cotone giapponese della marca Haikure ma sicuramente potrebbe portare clienti o clienti di lavoro a storcere decisamente il naso vedendovi in versione hippy chic dietro la vostra scrivania.


I tessuti

Vestito formale d’obbligo ovviamente e li andrete sempre sul sicuro se cercherete di non strafare cercando tessuti troppo lucidi o sete jacquard che vanno bene indosso a gangster del film il “Padrino” ma non a voi. Quindi semplicità è la parola d’ordine, filati come il cotone, il lino o leggerissime lane faranno decisamente al caso vostro. Stilisti di riferimento, tanto per avere un idea: Corneliani, Valentino, Giorgio Armani, Canali ma anche Dolce&Gabbana per un suit due bottoni slim con cravattino nero molto di moda.


Le scarpe

Scarpe. Tasto dolente perché si sa fa caldo e la voglia di indossare calze è poca. Allora sarebbe meglio scegliere leggeri socks della Gallo e optare per shoes nere classiche. Ma se proprio non resistete allora dei mocassini con suola in cuoio ed eleganti come quelli di Salvatore Ferragamo o Gucci potrebbero venirvi in aiuto e portarli anche senza calzini.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019