Excite

Milano Moda Uomo giugno 2013, il meglio delle sfilate: da Dolce & Gabbana a Versace

  • Getty Images-cameramoda.it

Calato il sipario su Pitti Immagine, i forzati del fashion si sono spostati nel capoluogo lombardo, dove dal 22 al 25 giugno è di scena Milano Moda Uomo. Quattro giorni di eventi scanditi da un calendario fittissimo, che stabiliscono linee, tendenze e stile della prossima Primavera Estate 2014. Un appuntamento che da sempre segna una tappa fondamentale nella presentazione delle nuove collezione e che come ogni anno vanta la presenza del gotha del made in Italy: da Dolce & Gabbana a Versace, da Giorgio Armani a Prada, da Bottega Veneta a Ermenegildo Zegna.

Dolce & Gabbana, irrompe uomo nudo in passerella alla MFW, Lionel Messi sgomento

Marco Mengoni con look insolito alla sfilata di Salvatore Ferragamo: foto

E proprio il brand biellese è stato un osservato speciale di questa edizione della moda meneghina, con l'esordio 'in cabina di regia' di Stefano Pilati. Un debutto molto atteso, accolto da un coro praticamente unanime di consensi: l'eleganza classica e rassicurante di completi dalle linee asciutte ed essenziali contrapposta a giacche-camicie, palto e soprabiti iper strutturati e blazer con martingala trompe l'oeil ha convinto critica e pubblico, così come i materiali raffinatissimi (kid mohair, pura lana, lana e seta, cotone, filo di cellophane) e i colori, un riuscito mix anche qui di tonalità tradizionali (bianco, sabbia e beige, azzurro e blu avio, grigio) e altre nuove e inusuali, come lo zafferano, il verde felce e soprattutto il rosso argilla.

Trussardi, Michelle Hunziker col pancione alla MFW per la collezione di Gaia

Rutilante e sperimentale invece la passerella di Versace, dove l'uomo è atleta, icona e protagonista di un'epoca che non teme le contrapposizioni azzardate, i colori forti, le linee nette e, in definitiva, uno stile deciso e volitivo. Leit motiv del defilé le fasciature multicolor ispirate e abbinate ai famosi cerotti Kinesio Taping sempre più in voga tra gli sportivi, che nella collezione PE 2014 di Donatella Versace diventano decoro su t-shirt e pantaloni e tatuaggi temporanei da portare con splendidi, essenziali, luminosi completi uomo giacca e bermuda. Una novità alla quale si accompagna la stampa della foto di Marilyn Monroe di Bert Stern - i cui diritti sono stati acquisiti dalla maison - molta pelle, l'iconica testa di Medusa che rappresenta il brand e un sofisticato revival degli anni '90, dai pantaloni a vita alta alla cravatta larga.

La moda proposta da Bottega Veneta per la bella stagione 2014 "si basa sui contrasti più che su ogni altra cosa": un'interpretazione non nuova, ma che l'azienda italiana ha saputo attualizzare e rendere giocosa, trasformando una volta di più il lusso in arte, raffinatezza esibita ma non ostentata, con pantaloni affusolati contrapposti a capispalla morbidi e dalle spalle scivolate, chiccosissime pantofole indossate come mocassini e camicie dove fanno bella mostra di sè i segni dei gessetti, simbolo di sartorialità senza tempo, rivisitato in chiave glamour.

Last but not least, la sfilata di Dolce & Gabbana, che hanno presentato la loro nuova collezione PE 2014 fuori dal calendario, in concomitanza con il welcome brunch della Cnmi, portando in scena un moderno Ulisse siciliano con calzari in pelle intrecciata, larghe bluse stampate con morbidi pantaloni e shorts, ma anche completi avvitati e cangianti, candidi come la neve con giacca doppiopetto e camicie rigorose all black.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017