Excite

Matt Taylor: lo scienziato di Rosetta si scusa per la camicia sessista e piange in tv (VIDEO)

  • Twitter

Una polemica che deve averlo sconvolto nel profondo, nonostante il tema fosse piuttosto frivolo. Eppure lo scienziato Matt Taylor dell'Agenzia Spaziale Europea, uno dei fautori della missione Rosetta e dell'atterraggio di Philae sulla cometa, un passo storico per l'umanità, è rimasto molto colpito dalle critiche alla camicia con le pin up che indossava il giorno dell'atterraggio del satellite, tanto da farlo piangere in diretta tv.

Rosetta: il video dell'atterraggio della sonda sulla cometa

Proprio la camicia con le stampe di pin up anni Cinquanta indossata dal fisico nel giorno dell'atterraggio, gli ha fatto cadere addosso una marea di accuse, maliziose e forse eccessive, ce hanno definito quella camicia sessista, e chi la portava un misogino. Al punto che, dopo l'iniziale entusiasmo per l'atterraggio sulla cometa, l'attenzione si è gradualmente spostata sullo scienziato e sul suo outfit discutibile.

Con ogni probabilità per una mente evoluta come quella di uno scienziato, essere accusati di sessismo può risultare più umiliante del vedere un proprio progetto fallire. Ecco perché, intervistato sull'argomento sul canale, è letteralmente scoppiato in lacrime, chiedendo scusa a tutti per quella camicia forse eccessiva.

Il pianto di Matt Taylor ha lasciato conduttore e pubblico letteralmente senza parol. Il fisico deve essersi sentito davvero colpito dalle critiche, visto che sono arrivate addirittura da un quotidiano simbolo della sua Inghilterra, il Guardian. Lo scienziato, tra le lacrime, si è detto mortificato per l'accaduto. “Ho fatto un grande errore e ho offeso molte persone” ha dichiarato Taylor.

Proprio l'aspetto di Taylor era stato oggetto di discussione e dibattiti prima della polemica sulla camicia: Taylor infatti è stato acclamato come l'anti -scienziato, per il suo corpo coperto di tatuaggi che riscattava tutti colori che per i disegni sulla loro pelle venivano giudicati negativamente. La questione camicia, poi, ha spostato l'attenzione dai tatuaggi alle donnine, trasformando Taylor da idolo delle nuove generazioni a peggior incubo delle femministe. Il suo pianto sembra averlo riscattato, ma davvero aveva bisogno di giustificarsi per una camicetta frivola e nemmeno così sessista, dopo il contributo che ha dato alla scienza?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017