Excite

Luis Gispert: una passione per i logo-addicted

  • YouTube

Luis Gispert, un nome che forse a molti non dirà molto, è un artista statunitense che ha trscorso gli ultimi due anni della sua vita interessandosi ad una particolare subcultura: quella dei logo-addicted. La categoria mostra un forte interesse per il valore della marca e, in virtù di questa 'ossessione', ha deciso di stravolgere completamente la propria vettura, personalizzandola con vistosi richiami al brand prediletto.

Louis Vuitton, collezione primavera estate 2011

I logo-addicted hanno fatto della marca una vera e propria mania, parte integrante della propria vita. Gispert ha inizato l'esplorazione di questa subcultura nel 2009, fotografando un ragazzo in Cadillac: 'Questo ragazzo aveva una Cadillac Escalade totalmente ricoperta dalla tappezzeria di Takashi Murakami Louis Vuitton. Il giovane non aveva idea di chi fosse Takashi, semplicemente gli piaceva l'accostamento di colori e che la sua auto riportasse il brand Louis Vuitton'.

L'evento fece appassionare Gispert all'argomento, tanto che iniziò a frequentare club di auto e manifestazioni cercando macchine 'brandizzate'. La ricerca ha avuto buonissimi esiti: Gispert ha trovato una Gucci car, una Burberry car, una Fendy Car e moltissimi altre auto 'griffate'. Non curandosi di trademark e copyright, l'artista si è giustificato così: 'Nella mia visione, non hanno copiato nulla. Non hanno imitato e poi messo in vendita ma molto più semplicemente hanno tradotto una passione per la moda in uno stile di vita personale'.

In realtà, 'gli artisti' sono più che consapevoli di aver infranto qualche regola, così, per realizzare il suo servizio fotografico, Gispert ha promesso loro di non rivelarne le identità. 'La mania ossessiva che li spinge a marchiare la propria roba - spiega l'artista - compresa l'auto, è davvero compulsiva e io ho solo voluto guardare a questa fissazione con i loghi con l'occhio di artista, senza giudizi''.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019