Excite

Louis Vuitton: Marc Jacobs addio? David Bowie nuovo testimonial? Pioggia di indiscrezioni sulla Maison

  • Getty Images

di Silvia Artana

Colpi di scena a ripetizione in casa Louis Vuitton. Prima infatti WWD ha svelato che David Bowie sarà il protagonista della prossima campagna della Maison, L'Invitation au Voyage, e poi una gola profonda interna all'azienda ha messo in giro la voce che quella che verrà presentata il prossimo 2 ottobre alla Parigi Fashion Week sarà l'ultima collezione firmata Marc Jacobs: lo storico direttore creativo, infatti, starebbe per lasciare.

Marc Jacobs vs Kidult: t-shirt in edizione limitata per il nuovo graffito. Guerra o pubblicità?

L'uno-due ha messo al tappeto i fan di Louis Vuitton, che sono passati dall'esaltazione allo scoramento: se da un lato, infatti, l'annuncio del Duca Bianco come testimonial del brand (insieme alla supermodella Arizona Muse) ha suscitato entusiasmo e grande curiosità, dall'altro la notizia che Jacobs non sarà più lo stilista della Maison ha spiazzato un po' tutti. Anche se chi segue da vicino la telenovela del mondo della moda sapeva che qualcosa stava bollendo in pentola.

Balenciaga vs Nicolas Ghesquière: causa da 7 milioni di euro per aver parlato male del brand

Già a giugno, infatti, circolavano voci di colloqui strategici tra Jacobs e il suo socio Robert Duffy in caso di addio a Louis Vuitton e così la 'bomba' scagliata da Reuters della fine della collaborazione tra la Maison e lo stilista allo scadere naturale del contratto - nel mese di ottobre - tanto bomba alla fine non è. Addirittura, il magazine francese Challenges si è spinto a scrivere che la separazione è già stata "approvata internamente", a dimostrazione che sulla vicenda circolava più di una voce.

Comunque sia, lo stilista non resta certo a piedi, anzi, così avrà più tempo da dedicare ai suoi marchi Marc Jacobs e Marc by Marc Jacobs, che ormai sono pronti a reclamare il loro spazio nel fashion system internazionale, senza aver bisogno della stampella Louis Vuitton.

Ma chi prenderà il posto del talentuoso direttore creativo statunitense, alla guida della Maison dal 1997 e artefice delle sue fortune? A quanto pare, anche qui tutto sarebbe già scritto: a sostituire Jacobs infatti arriverebbe Nicholas Ghesquière, che lo scorso novembre ha lasciato Balenciaga dopo 15 anni di collaborazione. Lo stilista è amico di Delphine Arnault, figlia del proprietario di LVMH Bernard Arnault e vice-presidente di Louis Vuitton, e dunque il passaggio di consegne non solo sarebbe naturale, ma pure pianificato da tempo.

A tale proposito, l'insider ha rivelato a Reuters: "Marc Jacbos ha fatto un lavoro fantastico da Vuitton, ma ritengo che ora abbiamo bisogno di rivedere il reparto pelletteria e la linea tenuta fino a oggi, focalizzata principalmente sulle borse". Insomma, un addio annunciato, anche se non si sa in che termini: si tratta della naturale necessità di un grande creativo di trovare nuovi stimoli dopo anni di fedeltà a un solo brand o piuttosto è stato un benservito, per di più pianificato scientemente, a partire dal divorzio di Ghesquière da Balenciaga?

Per ora nulla si sa, ma intanto - almeno - i fan di Jacobs e Vuitton possono consolarsi con la nuova campagna con David Bowie e Arizona Muse che, a quanto si apprende, sarà probabilmente una continuazione del primo spot, dove la modella, dopo aver girato intorno al Louvre, prendeva letteralmente il volo in mongolfiera...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017