Excite

Louboutin e YSL: la guerra delle scarpe

Il caso è di quelli scottano. Quelle situazioni che fanno angosciare le fashion victim di tutto il globo e fanno sfregare le mani ai pagatissimi avvocati che seguiranno la causa intentata dallo stilista calzaturiero, tra i più apprezzati dallo star system, Christian Louboutin e la maison francese, dal 1998 di proprietà del tycoon della moda e del lusso François Pinault, Yves Saint Laurent. Tema del contendere: il colore rosso delle suole delle scarpe di cui Louboutin rivendica l’esclusiva oltretutto già precedentemente registrata. Il dado sembrerebbe ormai tratto, tanto che gli atti del processo sono già stati depositati presso il tribunale di New York da parte dei legali dello stilista francese.

Foto Le scarpe Louboutin fanno sognare ogni donna

La querelle sembra sia giunta al culmine ma non è nuova, è infatti da circa quattro mesi che il board della Louboutin chiedeva in modo “amicale” ai manager di YSL di sospendere la vendita delle scarpe da donna che presentavano suole con il dibattuto colore. Ma da parte del brand di proprietà di Pinault non è arrivata nessuna risposta, nonostante il colore delle suole dello stilista calzaturiero francese fosse registrato dal 1997.

Il tema del contendere sull’esclusiva o meno di un dettaglio o di un colore o di un determinato abito rivendicata da un brand o da una maison non è nuovo, assolutamente, nel mondo della moda e in altri ambiti commerciali. Quello che è certo è che l’ammontare della causa di aggira intorno alla “piccola cifra” di un milione di dollari. Piccola, considerando i ricavi di Louboutin solo negli US che si aggirano intorno agli 8 milioni di dollari. Tuttavia non ci sarà tribunale che impedirà a fashion addicted come Lindsay Lohan, Sienna Miller, Christina Aguilera o Madonna di non comprare sia un paio di Louboutin che uno di Yves Saint Laurent, questo la legge non può proprio ordinarlo.

foto: vanityfair.it

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017