Excite

Julian Assange modello per la sfilata del figlio di Vivienne Westwood alla London Fashion Week 2014

  • Getty Images

Un mito per i giornalisti di tutto il mondo, il terrore degli uomini di potere del pianeta, e ora anche modello d'eccezione per il figlio della stilista più eccentrica del pianeta, Vivienne Westwood. Julian Assange ha mille volti e sfaccettature, lo sappiamo, ma mai ci saremmo immaginati di rivedere, dopo un lungo periodo di isolamento, la mente di Wikileaks alla prova sulle passerelle.

Il cappello di Pharrell Williams firmato Vivienne Westwood in vendita su eBay a 10mila dollari

L'evento si preannuncia come un momento storico per la moda, ma non solo. Assange è stato ingaggiato per prendere parte in modo attivo alla sfilata di Ben Westwood durante la London Fashion Week 2014, che si svolgerà a settembre nella capitale britannica. Sua madre, la più celebre Vivienne, aveva già manifestato in passato il sostegno nei suoi confronti, indossando, in occasione della sfilata a Londra di gennaio 2013, un'emblematica t-shirt con lo slogan “Io sono Assange” e pubblicando un'intervista ad Assange, realizzata dalla stessa stilista, sul suo canale YouTube.

Assange indosserà per l'occasione le creazioni di Ben Westwood. Proprio il figlio della designer ha fortemente voluto che Assange partecipasse alla sfilata. Un desiderio che non è ovviamente legato a particolari doti da modello del fondatore di Wikileaks, ma nasce dall'intento di dare sostegno al personaggio, che dopo le sue rivelazioni è stato isolato dall'opinione pubblica e vive nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra grazie all'asilo politico, per sfuggire alla richiesta di estradizione in Svezia. Proprio all'interno dell'ambasciata infatti si svolgerà la sfilata.

All'evento in ambasciata prenderanno parte diversi personaggi del jet set internazionale, che saranno presenti non tanto per ammirare le creazione di Westwood junior, quanto per manifestare il proprio supporto ad Assange. “Voglio difendere la sua causa”, ha confermato Ben Westwood. Il mondo della moda, insomma, scende in piazza a difendere la libertà di parola usando la passerella, unica arma a disposizione e decisamente da non sottovalutare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017