Excite

Julian Assange e le sue 19 pettinature

Il New Yorker, storico periodico statunitense, lo descrive così: ‘capelli bianchi e spettrali, la pelle pallida, gli occhi freddi e la fronte ampia, sotto le luci di uno studio televisivo sembra un’entità sbarcata sulla terra per diffondere all’umanità una qualche forma di verità segreta. Questa impressione è accresciuta dal suo rigido contegno e dalla sua voce baritonale, che scivola via dalle labbra lentamente, a basso volume’.

Julian Paul Assange, l’uomo pià chiaccherato del momento, nasce a Townsville (Australia), il 3 luglio 1971; giornalista, attivista e programmatore, è conosciuto dai più per la sua collaborazione al sito WikiLeaks, di cui si definisce Editor in Chief. Amato, odiato, discusso, incarcerato con l’accusa di spionaggio e stupro: non ci sono dubbi, Assange è salito agli onori della cronaca in questo finale di 2010, diventando l'uomo più chiaccherato.

Anche i suoi capelli sono stati indiscussi protagonisti: corti, alle spalle, riga in mezzo o laterale, ‘a paggio’ fino alle spalle, ma sempre biondissimi, quasi bianchi; le pettinature immortalate dai media sono state ben 19. Non ci resta che aspettare l'ultimo colpo di testa.

Ecco il video che mostra l'hair morphing

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017