Excite

John Galliano torna in tv, irriconoscibile senza trucco: "Chiedo scusa"

  • YouTube-Excite

Continua il progetto di riabilitazione e 'ripulitura' di John Galliano: dopo essersi messo a nudo e avere fatto mea culpa in una lunga intervista a Vanity Fair, lo stilista ha parlato ai suoi fan (e non solo) anche dalla tv, parecipando alla puntata dello scorso 12 giugno del celebre show americano di Charlie Rose.

John Galliano: "Ero un alcolizzato, ma non volevo ammetterlo", l'intervista

Una confessione che ha già fatto il giro del web, anche per il modo in cui Galliano si è presentato: abbandonati gli abiti e il trucco da pirata, lo stilista si è mostrato senza maschere, con i capelli (appena schiariti) raccolti in una coda di cavallo e un impeccabile e sobrio abbinamento blazer blu e camicia azzurra. Insomma, il 'gemello buono' dell'uomo completamente ubriaco che una sera del 2011 ha ricoperto di insulti razziali una coppia seduta in un caffè di Parigi, venendo per questo immediatamente licenziato - con disonore - dalla Maison Dior.

John Galliano insegnerà alla Parsons di New York, la celebre scuola di stilisti

"Riconosci che quello che hai detto era odioso, vile, antisemita?", domanda a un certo punto Rose a Galliano, e lui risponde: "Sì, certo. E per questo chiedo scusa. Sto cercando di fare ammenda nel modo migliore che posso". "Mi assumo la completa responsabilità delle mie dipendenze", continua lo stilista, ripetendo nuovamente che l'alcol si è impossessato di lui, "dopo ogni collezione, dopo ogni periodo di alta produttività". Galliano è misuratissimo, parla sottovoce e racconta che "l'essere stato sospettato, perseguitato, fatto oggetto di bullismo e chiamato con ogni sorta di appellativo, come fanno i bambini" per il suo essere gay ha alimentato i suoi vizi. "Onestamente non c'era... Non riuscivo a trovare una via di fuga", conclude in un mormorio.

Realizzata per offrire una nuova immagine dello stilista (e dargli una seconda chance), l'intervista ha senza dubbio colpito nel segno. Non a caso a organizzarla è stato Oscar de la Renta, amico sia di Galliano che di Charlie Rosenberg, e già uscito apertamente allo scoperto in aiuto dell'ex creativo di Dior offrendogli una collaborazione in occasione della New York Fashion Week di inizio anno. Una scelta azzeccatissima non solo perché il potente e autorevole conduttore ha già ospitato personalità della moda del calibro di Tom Ford e Marc Jacobs, ma anche perché il format dello show, senza interruzioni pubblicitarie e con un vis à vis tra Rosenberg e l'ospite in uno studio con luci soffuse, ha permesso a Galliano di catturare l'attenzione del pubblico senza il rischio di perderla, coinvolgendo fan (e detrattori) nel suo pathos.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018