Excite

John Galliano: prima udienza in tribunale

  • Foto:
  • d.repubblica.it

Continua l’affaire Galliano, prima udienza in tribunale a Parigi per l’esuberante stilista britannico, licenziato praticamente in tronco dalla maison Dior, di cui era direttore creativo, quando è stato arrestato a Febbraio per aver aggredito con insulti razzisti e antisemiti due avventori di un locale nel Marais. John rischia fino a sei mesi di prigione ed una salatissima multa pari a ventiduemila euro.

Guarda Video gli insulti antisemiti di John Galliano

Si tratta della prima apparizione pubblica del fashion designer classe 1960, nato a Gibilterra, dopo essersi ritirato in un clinica in una località segreta per disintossicarsi da varie dipendenze. Entrata secondaria del tribunale, Galliano ha evitato le numerose telecamere presenti. Appare chiara la linea della difesa del couturier, rappresentata dall’avvocato Amuréliene Hamelle, che punterà tutto sull’incapacità di intendere e di volere del suo assistito dovuta allo stato di alterazione indotto dall’alcol e dai farmaci di cui in quel periodo John abusava pesantemente.

L’avvocato dello stilista cercherà anche di sottolineare lo spirito multietnico e multiculturale delle sfilate e delle collezioni di Galliano che sempre si sarebbe distinto per grande comprensione delle sensibilità altrui e che l’episodio incriminato sarebbe esclusivamente il frutto di uno stato d’ascrivere all’alcol e alle droghe e non al vero essere interiore dell’artista brit.

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017