Excite

Il mega cappello di Pharrell Williams disegnato da Vivienne Westwood esposto al museo Newseum di Washington

  • Getty Images

Che l'enorme cappello di Pharrell Williams firmato Vivienne Westwood fosse da museo già lo sapevamo. Ma che tra gli scaffali di un museo ci potesse finire davvero, non ce l'aspettavamo. E' quanto è successo con il mitico cappello disegnato dalla stilista inglese e diventato uina sorta di simbolo per il cantane di Happy e Get Lucky, che finirà per alcune settimane esposto nel Newseum di Washington.

Guarda la collezione di t-shirt e cappelli disegnata per Uniqlo da Pharrell Williams

Il cappello in questione è diventato una vera e propria icona non solo per i fans della popstar. Proprio quest'accessorio, infatti, ha permesso di raccogliere un'ingente quantità di fondi da destinare in beneficenza, grazie all'ironia di Pharrell e alla generosità dell'azienda americana produttrice di roast-beef Arby's.

Quando Pharrell indossò la prima volta il mitoco cappello ai Grammy Awards del 2013, Arby's, che ha come logo un grosso cappello da cowboy molto simile a quello di Pharrell, chiese al cantante tramite un tweet di averlo indietro. Il messaggio suscitò ilarità, tanto che lo stesso Pharrel decise di rispondere all'appello “restituirlo”mettendolo all'asta su eBay. Il risultato fu che Arbvy's ebbe davvero indietro il cappello di Pharrell: fu proprio la catena in questione ad aggiudicarselo all'asta, acquistandolo per oltre 44 mila dollari, cifra data ovviamente in beneficenza, per la precisione alla fondazione di Pharell One hand to another.

Ora proprio Arby's ha deciso di condividere con il mondo il cappello in questione, esponendolo all'interno del Newseum, dove sarà possibile ammirarlo dal 21 agosto fino al 28 ottobre. Le soddisfazioni per Pharrell (e il suo cappello) sembrano non finire mai.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017