Excite

Guai giudiziari per Domenico Dolce e Stefano Gabbana

Caduta, anzi, ricaduta, non di stile, ma nei guai, per gli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana. Alcune settimane fa la Cassazione aveva emesso una sentenza riguardo alle accuse di truffa aggravata e dichiarazione dei redditi fasulla mosse nei confronti dei due stlisti che, in fase di udienza preliminare, erano stati prosciolti.

David Gandy in Dolce e Gabbana per GQ Style China

Pare che i guai giudiziari non siano finiti, però, perché la Procura di Milano avrebbe impugnato in Cassazione la sentenza emessa nei loro confronti, una notizia riportata da alcune fonti giudiziarie, ripresa oggi dai principali quotidiani. Il duo di stilisti sarebbe colpevole di aver evaso il fisco per un totale di un miliardo di euro attraverso una esterovestizione in Lussemburgo, a cui si aggiunge anche il capo d’imputazione che li vedrebbe rei di aver reso una falsa dichiarazione dei redditi.

L’inchiesta, balzata agli onori della cronaca in questi giorni, viene portata avanti dal 2007 e si è espansa nell’ambito dell’evasione fiscale internazionale grazie ad alcuni controlli avviati dalla Guardia di Finanza del Capoluogo lombardo. Lo scorso Aprile, i due designer erano stati prosciolti poiché il giudice aveva affermato che 'il fatto non sussisteva e quindi non potevano essere giudicati'. Una senrenza più che felice per i due guru della moda che da sempre dichiarano la loro innocenza. Ma lo scenario potrebbe presto cambiare con la sentenza di proscioglimento impugnata dal Pm Laura Pedio secondo cui le motivazioni pronunciate dal Gup Simone Luerti sarebbero contraddittorie.

(© LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017