Excite

Gli stilisti? Sempre vestiti uguali

  • fashionista.com

Avete mai fatto caso a come si vestono gli stilisti? E in particolare a come si vestono certi stilisti? Perché - come rileva l'implacabile blog americano Fashionista - è curioso notare che alcuni di questi mostri sacri della moda sfoggiano (quasi) sempre lo stesso look. Una specie di divisa che li rende immediatamente riconoscibili e che, il più delle volte, non c'entra nulla con lo stile che propongono al pubblico.

Jean Paul Gaultier: ecco come nasce Kokorico

La domanda allora è: perché? La risposta di Laura Mulleavy di Rodarte è semplice: "se disegnassi abiti che vorrei portare ogni giorno, sarei uno stilista molto noioso". Del resto, l'autrice e attrice televisiva americana Tina Fey aveva già messo in guardia i fashion addicted un po' di tempo fa: "un caro amico una volta mi ha detto: 'non indossare quello che gli stilisti ti dicono di indossare. Indossa quello che indossano loro'. Il punto è che per la maggior parte dei designer non è tanto importante quello che creano, quanto l'autocompiacimento che ne traggono".

Quindi in guardia se il vostro stilista preferito lancia abiti che per buonsenso non mettereste mai ma che - sdoganati da lui - vi sembrano improvvisamente il non plus ultra della moda: potrebbe essere solo un modo per nutrire il suo ego. In fondo, guardando per esempio lo stile delle collezioni di Jean Paul Gaultier e i suoi look abituali, la discrepanza è evidente: tanto lo stilista è rutilante ed estroso sulle passerelle, quanto è misurato nel privato. La sua trasgressione? L'onnipresente t-shirt a righe, indossata con qualunque - ma proprio qualunque - outfit.

Coerenti con se stessi invece Tom Ford e Marc Jacobs. Il primo - a onor del vero - fin noioso nei suoi completi inappuntabili e classicissimi, il secondo invece nella divisa (quasi) d'ordinanza camicia bianca, gonna e sandalo è una perfetta espressione del proprio stile elegante-irriverente. E se Karl Lagerfeld sempre di nero vestito, con guanti di pelle, ciondolo al collo e occhiali scuri assomiglia a certi vampiri della mitologia classica, come a dire 'sono immortale come la mia moda', Michael Kors in giacca, t-shirt e pantalone dimostra un debito di stile nei confronti di re Giorgio Armani da non prendere sotto gamba.

Discutibile, infine, lo stile finto-straccione con cui ama mostrarsi in giro Alexander Wang, anche se, in questo caso, è perfetta l'equazione 'disegno quello che non indosso': tanto è raffazzonato, casuale e misero il suo look (con canotta/t-shirt di cotonaccio, slabbrata, abbinata a bermuda o tute improponibili), quanto è curato, strutturato e ricco di dettagli quello delle collezioni che manda in passerella.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019