Excite

Giorgio Armani in copertina per The Wall Street Journal

  • wsj - inffophoto

Avere la copertina di uno dei più importanti giornali mondiali sul mondo della finanza e dell'economia, come The Wall Street Journal, non è cosa da tutti, eppure Giorgio Armani ci è riuscito, ed è un motivo di grande orgoglio dato il periodo di forte crisi economica che l'Italia sta vivendo.

Milano Moda Uomo, sfilata Giorgio Armani, le foto

Del resto, la sua casa di moda conta su un fatturato di 1.9 miliardi di euro con un profitto di 297 milioni di euro nel 2011 e una crescita del 13,6% e si avvale di fedeli collaboratori, i nipoti, Silvana e Roberta (una direttore creativo della linea donna, l'altra responsabile degli eventi), ma anche Andrea Camerana (figlio della sorella che svolge il delicato ruolo di mediatore tra lo stilista ed i managers del gruppo), Leo Dell'Orco (amico ventennale e impegnato nella linea uomo).

Re Giorgio, così soprannominato dagli addetti ai lavori, è famoso anche per il suo carattere, duro e spigoloso che lo ha portato negli anni a non voler scendere mai a compromessi nel suo lavoro, possiede, infatti, il 100% del suo marchio. Armani, infatti, ormai alla soglia dei 78 anni (a luglio), non è pronto a cedere la sua attività al gruppo LVMH o L'Orèal, ma piuttosto vorrebbe creare una fondazione per tutelare i suoi eredi. Ma alla fin fine lo stilista non se la sente ancora di lasciare e dichiara: "Penso alla successione ogni mattina e ogni sera. Ma sia chiaro: finché sono qui, il boss resto io".

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017