Excite

Milano Moda Uomo: Frankie Morello A/I 2011-2012

L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)
L'uomo Frankie Morello sembra un survivor uscito dal film 'The Road' di John Hillcoat. Le coperte si trasformano in cappotti o maxi pull; i blazer sono strappati, e gilet e golf sono tenuti insieme rispettivamente da cinghie e ferri da maglia ancora infilati. Ogni sfilata che si rispetti trasmette un messaggio e di questo sono convinti i cretivi Pierfrancesco Gigliotti, architetto, e Maurizio Modica, scenografo che, mandando in passerella una T-shirt con hamburger 'farcito' con la Divina Commedia e la scritta 'I eat culture', dichiarano che sarà la cultura a salvarci dalla crisi.
(©LaPresse)

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017