Excite

Burberry Prorsum Moda Uomo primavera estate 2011

Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)
Sfila a Milano l'uomo bello e dannato di Christopher Bailey, che rielabora i classici di repertorio della griffe inglese Burberry, portando in passerella poco o nulla di nuovo. Una maniacale attenzione ai dettagli, pelle e metallo come se piovessero, per uno stile grintoso, a metà fra il military e il biker (Leggi la news). Foto
(© LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017