Excite

Fiorucci: una mostra al Macro di Roma ne celebra lo stile

Elio Fiorucci è una di quelle personalità per cui categorizzarli in una sola definizione, come ad esempio stilista, sarebbe estremamente riduttivo. Artista eclettico, visionario, precursore di tendenze e stili sarebbero sostantivi più adatti al personaggio milanese che con la sua sensibilità fin dagli anni ’70 è diventato sicuramente uno degli ambasciatori della sensibilità estetica italiana, come Giorgio Armani o Versace. Tra i primi a sbarcare nella grande Mela partecipando all’inaugurazione del celebre locale newyorkese Studio 54. Ma la sua incontenibile verve creativa lo ha sempre portato a precorrere tempi e a catturare prima di altri ciò che sarebbe diventato fenomeno pop. Famosa la sua collaborazione con Keith Haring, che con la sua arte ridisegnò il look dello store Fiorucci nella Milano che lo aveva visto muovere i suoi primi passi.

Ora Roma in occasione della candidatura per le Olimpiadi 2020 celebra l’artista meneghino e non solo con una mostra “Marcando la Storia”, aperta al pubblico dal 20 al 28 maggio al Museo Macro di Roma, in cui sarà possibile ripercorre il suo personale percorso visivo e di stile, che in fondo è anche un excursus sul touch italiano che tanto viene apprezzato nel mondo. Organizzata dalla Fondazione Roma 2020 l’esposizione pone l’accento su diversi maison e brand italiani che tanto hanno influenzato il costume italiano e globale: da Fiorucci passando per Ferragamo, Bulgari fino ad arrivare a Pirelli, Peroni, Guzzini.

Tra le opere più apprezzate ci sono, ovviamente, le iconiche campagne pubblicitarie dei Fiorucci con le sue pin up anni ’50 ma vestite in leather come tante Madonna di Jean Paul Gaultier, che rimandano a quel gusto anni ottanta che lo stesso artista milanese aveva sperimentato e vissuto lavorando al fianco di un certo Andy Warhol per i sui negozi a stelle e strisce. Chiaramente non mancherà il celebre logo Fiorucci rappresentato da due angioletti vittoriani che vennero reinterpretati dall’architetto Lupi quando lo stilista lombardo era solo un promettente couturier alle prime armi.

foto: fiorucci.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018