Excite

Lady Dior, la limited edition per Roma

Ladies and gentlemen - ma soprattutto ladies - Dior riapre la boutique di via Condotti a Roma e lo fa con un'iniziativa che farà saltare sulla sedia tutte le fashion addicted: una speciale edizione limitata della storica e chiccosissima bag Lady Dior. Appena otto esemplari cuciti e rifiniti a mano nei laboratori italiani di pelletteria del marchio, disponibili nella versione classica e large, in pitone bianco ottico e sabbia, con un dettaglio davvero unico celato all'interno, la targhetta commemorativa "Christian Dior Paris – Made in Italy – Edition Limitée Rome".

Dior: la collezione p/e 2011

Insomma un pezzo davvero imperdibile che sarà possibile acquistare a partire dal 29 aprile, giorno dell'inaugurazione della nuova boutique realizzata dall’archistar Peter Marino, che nel suo progetto ha voluto conservare lo charme dello storico negozio romano illuminandolo e alleggerendolo con l'uso delle luci e dei materiali che da sempre rendono unici i suoi lavori. Proprio per la capacità di creare spazi intorno agli abiti, trasformandoli in incontrastati protagonisti di ogni boutique, Marino è l'architetto preferito dai grandi stilisti: suoi i negozi Chanel di Beverly Hills e New York, quelli di Louis Vuitton a Shangai, Parigi e New York e gli altri atelier Dior a New York e Parigi.

Tuttavia, se non riusciste ad aggiudicarvi una delle esclusive Lady Dior Limited Edition - nell'analogo evento organizzato per la riapertura della boutique di New York i pochissimi esemplari della cultosa borsa sono andati immediatamente esauriti - potete sempre consolarvi (si fa per dire) con la nuova collezione di Lady Dior proposta dalla maison per la p/e 2011: la versione tricolore (rosa canina, papaia e viola), quella in tweed e coccodrillo, la mini in pitone nero e arancio con frange e la classica in pitone fucsia e arancio sono destinate a lasciare il segno nella storia di questa intramontabile bag.

Foto: diorcouture.com

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017