Excite

Come vestirsi al primo appuntamento

Sarà anche vero che l'abito non fa il monaco, ma è altrettanto vero che la prima impressione, spesso, condiziona fortemente l'idea che una persona si fa di noi. A cominciare da ciò che trasmettiamo quando ci muoviamo, parliamo e, perché no, da come ci vestiamo. Lo stile, infatti, non è semplicemente un fatto di abbinamenti, ma di portamento. Certo: se vi vestite al buio potete anche avere il portamento di david Beckham ma con risultato finale alla Mr Bean. E allora perché rischiare? Se avete un primo appuntamento in vista, iniziate a pensare al look. L'essenziale è non strafare pensando di colpire nel segno dell'originalità. Perché tra glamour e trash la linea è spesso molto sottile!
    Facebook

BASICO È MEGLIO

Il primo appuntamento è sempre un grosso punto interrogativo perché non conosciamo i gusti dell'altro, le abitudini, le aspettative. E allora cresce dentro di noi la voglia di piacere o, quanto meno, di non fare brutta figura. E allora cominciamo dal look. L'apparenza, certo, non è tutto ma è comunque un buon bigliettino da visita. Una buona regola, per cominciare, è puntare sul semplice: non c'è bisogno di fare salti mortali fashion per un outfit creato con criterio. Meglio scegliere capi basici e andare sul classico, che sul classico difficilmente si sbaglia. Denim o pantalone taglio jeans e camicia da rendere più o meno casual con una giacca (anche modello coreana) da portare, magari, con una sneaker al posto del mocassino.

    Facebook @Sisley

PALETTE NEUTRA

Nonostante il 2016 confermi la tendenza del colore, per il primo appuntamento è meglio non accendere il look di toni eccessivi. Per andare sul sicuro, allora, prediligete una palette neutra e lasciate gli abbinamenti più audaci alle prossime uscite. Questo non vuol dire vestirsi mono-tono. L'ideale è scegliere due nuances e combinarle tra loro giocando, anche, con le diverse sfumature. Un esempio? Antracite per il pantalone e mélange per il pullover, denim chiaro e camicia blu navy, pantalone burro e giacca terra bruciata.
    Facebook

IL DETTAGLIO CHE FA LA DIFFERENZA

È vero: un look basico e neutro rischia di apparire noioso. E voi pure. Perché, allora, non puntare su un particolare che spezzi la monotonia? Se le donne possono sbizzarrirsi con borse e bijoux, gli uomini possono dare spazio alla fantasia con i calzini. Sembrano un dettaglio insignificante, invece il calzino giusto rende sofisticato anche il più classico dei look total black. Sì alle righe colorate e ai motivi optical. No alle fantasie tender con smile e fiorellini: per quanto possano strappare un sorriso, l'impatto finale sarebbe molto poco credibile.
    Facebook @CalzeGallo

LA SCARPA

La moda contemporanea è un mix di stili e suggestioni. Così, nello stesso look finiscono capi presi dal mondo gym e dal guardaroba dello sposo senza che nessuno si stupisca più di tanto. L'essenziale è il buon gusto negli abbinamenti. A prescindere dal mood, è la scarpa che spesso definisce il look. Se volete essere casual senza prendervi troppo sul serio, l'ideale è spezzare un outfit composto di jeans e giacca con una sneaker. Se invece avete un animo più dandy, la vostra scarpa è decisamente una stringata. Mocassino non amour per gli english man.
    Facebook @Superga

GIOIELLI DA UOMO

A meno che non siate degli hipster convinti abituati ad indossare anelli su ogni dito e catenacci al collo con croci poco discrete, lasciate i gioielli a casa. Non tutte le donne amano gli uomini che indossano bijoux. Questo non vuol dire rinunciare al vostro stile ma, se il primo appuntamento vuole un look basico, meglio depositare i fronzoli sul comodino. Concedetevi un orologio non comune, anche importante. Oppure, al contrario, giocate con i modelli meno seriosi declinati in silicone soft touch. In questo caso, via libera al colore.
    Facebook @Swatch

lui.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2017