Excite

Carlo e William d'Inghilterra alla Zoological Society, alle tigri piace il profumo Hugo Boss

  • YouTube

di Margherita Gamba

Dopo mesi in cui la famiglia reale britannica è stata al centro dell'attenzione mediatica per la nascita del Royal Baby, ora a far parlare è una visita che William d'Inghilterra e il padre Carlo hanno fatto in questi giorni alla Zoological Society of London (ZSL). Si tratta di un ente benefico internazionale fondato nel 1826, nato con lo scopo di promuovere e raggiungere la tutela mondiale degli animali e dei loro habitat.

Kate e William a Wimbledon, foto

William d'Inghilterra, lo stile del principe: foto

Ebbene, dopo aver incontrato i leader per discutere di come la tecnologia potrà essere d'aiuto nel combattere il bracconaggio, il nipote e il figlio della Regina Elisabetta hanno avuto un faccia a faccia con due tigri di Sumatra: Jae Jae, un maschio di cinque anni, e la sua compagna, Melati. Altro che odori della savana. I mammiferi pare siano molto attratti dai prodotti griffati Hugo Boss, uno dei brand più celebri nel mondo della moda. Prima di far avvicinare i due uomini al vetro che delimita la gabbia dei grandi felini, gli addetti hanno infatti spruzzato nell'aria la fragranza, probabilmente quella più recente, Bottled. Una pazzia? Forse. Ma il motivo di tanto amore per questa essenza è presto spiegato. Il prodotto è composto da una miscela di legno di sandalo, mele, chiodi di garofano, cannella, limone e olive verdi. Un aroma selvaggio che, quasi sicuramente, piace alla tigre. E poi, ha raccontato un esperto del centro al Daily Mail, pare "stimoli il loro comportamento di marcatura del territorio".

Ralph Armond, direttore generale della struttura, si è detto molto soddisfatto della visita di William e Carlo: "Hanno mostrato un chiaro interesse nel proteggere gli animali e trovare un modo per fermare i crimini messi in atto contro la fauna selvatica. In questo senso, il nostro centro è sempre stato in prima linea. E assieme a United for Wildlife stiamo entrando in una fase eccitante nella battaglia contro il bracconaggio. Oltre 800 rinoceronti son stati uccisi illegalmente quest'anno in Sudafrica. Stiamo lavorando duramente affinché nel futuro non accada più".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018