Excite

Cappotto Montgomery: torna a vestire l'uomo del XXI secolo

  • gucci
  • burberry
  • paul smith

Il Montgomery è un cappotto nato negli anni ’70, ma che ha visto il suo apice nel mondo della moda nel decennio successivo. Il cappotto, che deve il suo nome al generale Montgomery, fu introdotto dalla Royal Navy come dotazione dei marinai.

Questo particolare capo spalla è caratterizzato dagli immancabili alamari, che lo contraddistinguono e rendono unico. In aggiunta al cappuccio, le grandi tasche e il tessuto di panno, gli alamari fanno del Montgomery un capo prettamente casual e informale.

Com’è noto le mode ritornano, e così sta avvenendo per questo particolare cappotto. Il Montgomery, destinato all’ uomo per tradizione, negli ultimi anni ha visto innumerevoli rivisitazioni, dagli adattamenti al femminile, ai giochi di colore e di forma. I classici blu e beige a cui ci avevano abituati negli anni ’80 lasciano il posto al più grintoso tartan, specialmente nelle tonalità del verde e blu. La fantasia scozzese fa del cappotto un vero e proprio capo alla moda.

Mentre Gucci rimane sul classico, proponendo il tradizionale Montgomery svasato beige, con alamari marroni e ampio cappuccio; Burbery e Paul Smith si sbizzarriscono con il colore. Il primo vuole protagonista l’arancione, meglio se trapuntato, ma per il resto non si discosta dalla sobrietà. È invece Smith a rivoluzionare il capo spalla dando vita ad un’estrosa soluzione: un giallo canarino colora il suo Montgomery, che vede estromesso il cappuccio in favore di un ampio collo alla coreana. Ulteriore tocco di originalità è l’allacciatura, che prevede lo spostamento degli alamari nella parte destra del cappotto. Sempre limitato ad occasioni informali, il modello proposto da Smith è adatto ai fashion victims che vogliono apparire trendy in ogni momento.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019