Excite

'Armani Pinocchio': usa ancora la pelliccia

"Non è stato di parola, un anno fa aveva detto che non avrebbe più usato pellicce, invece nella nuova collezione autunnale ci sono giacche e gonne con inserti di pelliccia" è l'accusa mossa a Giorgio Armani da Dan Mathews, vicepresidente del noto gruppo animalista PETA, che spogliò star come Eva Mendes per dar concretezza ad uno slogan provocatorio come 'meglio nude che con la pelliccia'.

'Armani Pinocchio' è dunque il nuovo slogan pensato dagli attivisti per convincere la maison Armani a non utilizzare più alcun tipo di pelliccia nelle collezioni della griffe, stampato su cartelloni con tanto di foto di Re Giorgio col naso lungo che hanno stazionato oggi pomeriggio davanti la Boutique Emporio Armani di Via Manzoni a Milano e che non hanno intenzione di fermarsi qui.

Coinvolti nella campagna anti-pelliccia organizzata dalla PETA contro Giorgio Armani anche alcune star tra cui Paul McCartney che secondo le dichiarazioni di Dan Mathews avrebbe addirittura scritto una lettera ad Armani e l'attrice Gillian Anderson che ha commentato un filmato sugli allevamenti-mattatoi di conigli dove si rifornirebbe, secondo la PETA, la maison Armani.

Da parte sua il gruppo Armani si è difeso dichiarando di utilizzare solo pellicce di conigli già destinati ad essere impiegati come fonte alimentare, accusando anche la Peta di servirsi del nome dell'azienda per sensibilizzare l'opinione pubblica. In effetti se si guarda sulle passerelle e nelle boutique di altre griffe che non spetta a noi citare, non si può negare che prima di Giorgio Armani ci sarebbero ben altri stilisti da prendere di mira...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017