Excite

Antonio Marras, laurea honoris causa in Arti Visive: "Inattesa e incredibilmente gradita"

  • Facebook

Laurea honoris causa per lo stilista Antonio Marras. Il Consiglio dell'Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, ha infatti assegnato ieri il prestigioso riconoscimento al fashion designer sardo per il contributo non solo poetico e artistico, ma anche politico e sociale, alla valorizzazione della cultura e della tradizione italiane.

Antonio Marras lascia la guida creativa di Kenzo

"Le opere realizzate sia in ambito artistico che nella realizzazione di ambienti allestimenti e non ultimo le sue creazioni assumono rilievo non solo dal punto di vista politico-sociale ma anche dal punto di vista poetico. L'arte come scelta e punto di osservazione, l'arte come direzione di sguardo, l'arte come capacità di rendere visibile l'invisibile", sono le parole esatte con le quali l'Accademia di Brera ha spiegato la scelta di attribuire il titolo di dottore in Arti Visive e di Accademico d’Italia a Marras, che da parte sua ha definito "spiazzante, inattesa e incredibilmente gradita la laurea e altrettanto emozionanti le parole della motivazione".

"Sono da sempre un appassionato d'arte e nella mia ricerca cerco sempre un confronto con le radici culturali, quelle della mia Sardegna", ha dichiarato lo stilista, già direttore artistico di Kenzo, subito dopo aver ricevuto il diploma dalla docente coordinatrice Francesca Alfano Miglietti, dicendo di trovare "quasi paradossale essere qui a Milano a ricevere un titolo accademico", dal momento il suo è un percorso completamente da autodidatta. Uno status che ha voluto valorizzare davanti ai numerosi studenti presenti, affermando che per quanto i titoli siano utili "è più che mai importante valorizzare le idee che ancora oggi premiano le unicità del giovane design made in Italy".

Nato ad Alghero nel 1961, Antonio Marras inizia la sua attività nel momdo della moda nel 1987 e dopo diverse collaborazioni nel 1999 debutta a Milano con la prima collezione che porta il suo nome. Nel 2003 diventa direttore artistico di Kenzo, mentre nel 2005 apre il primo flagshipstore del proprio brand a Mosca, in collaborazione con uno dei principali importatori di beni di lusso in Russia, Bosco dei Ciliegi. A questa boutique ne seguono una a Milano nel 2006 e una in Kuwait nel 2009. Nel 2008 estende la sua attività in Kenzo diventando direttore creativo mondiale, mentre con Interfashion, compagnia di Stefanel Group, realizza la sua seconda linea di abbigliamento, I'm Isola Marras, che debutta con la collezione Autunno Inverno 2008/2009. Dopo avere lasciato il brand del Gruppo LVMH nel 2011, attualmente è impegnato soprattutto nella gestione del marchio che porta il suo nome.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018