Excite

Alessandro Sallusti sull'abito della Santanché alla Scala: 'Non ho partecipato alla vestizione'

  • Instagram

Ci sono certi abiti che rimangono impressi nella nostra memoria e che fanno di una donna una vera icona. Se nel secolo scorso Audrey Hepburn è diventata sinonimo di tubino nero e Rayban total black, in questo secolo ci toccano altri standard.

Se vi dicessimo abito verde cosa vi verrebbe subito in mente? Sono passati solo pochi giorni, eppure siamo certi che quel look ha lasciato un segno indelebile. Stiamo parlando di Daniela Santanché e della mise scelta per la prima del Teatro alla Scala di Milano, una palette che pare aver fatto un giro in coloreria dalle parti della Lega: una camicia bianca messa a spezzare un outfit verde composto da gonnellone plissettato a vita alta, papillon e gilet di pelliccia.

Inutile dire che il web ci ha messo poco a scatenarsi con fotomontaggi e paragoni. E così, la foto della Santanché ha iniziato a fare il giro della rete accanto ad Arbre Magique e tartarughe Ninja. L’onorevole era accompagnata da Alessandro Sallusti, dolce metà e direttore de Il Giornale, che ha posato sorridente mano nella mano a Daniela.

Teatro alla Scala, parata di vip per la prima

Pizzicato dai microfoni di Repubblica tv, ha candidamente confessato: “Non ho partecipato alla vestizione. Me lo son trovato davanti e… faceva un certo effetto”. Alla domanda del giornalista: “Ha cercato di dissuaderla?”, Sallusti ha risposto: “Sarebbe impossibile. Dissuadere la Santanché è tempo perso”. Ha poi aggiunto: “L’Italia è Paese surreale perché se il problema della prima della Scala all’anno 1 dell’emergenza terrorismo, all’anno 1 della nuova gestione della Scala, è il vestito della Santanché, io dico: ‘Povera Italia’”. Ha poi aggiunto che la mise, tutto sommato, non è costata tantissimo, poco più di 300 euro. Ma tanta moda ci insegna quanto lo stile e il buon gusto abbiano decisamente poco a che fare con i prezzi.

Tuttavia, se Daniela di verde vestita voleva fare centro in uno dei bersagli preferiti di questo Paese, il “purché se ne parli”, ha davvero fatto la mossa giusta. E, senza adirarsi e scomporsi, ha ringraziato tutti tramite social: “Grazie, siete grandi a prescindere”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022