Excite

Abercrombie & Fitch: no a Jersey Shore e il titolo crolla

  • LaPresse

Pagare un vip perché non indossi più i propri abiti, in quanto non in linea con l'immagine del brand. E' quanto ha fatto Abercrombie & Fitch - celeberrimo marchio di abbigliamento americano - con Michael 'The Situation' Sorrentino, uno dei protagonisti più amati del reality trash di Mtv sui giovani italo-americani, Jersey Shore. Ma l'iniziativa non ha avuto l'esito atteso.

Abercrombie & Fitch paga divo di Jersey Shore per non indossare i suoi abiti

Se A&F, infatti, si è mossa in tal senso per tutelare la propria immagine - che nelle sue intenzioni non è quella dei tamarri volgari e caciaroni della serie - ha decisamente fatto uno sbaglio: il 18 agosto, guarda caso il giorno successivo all'offerta fatta a Sorrentino, il titolo del marchio è letteralmente crollato in borsa, facendo registrare a Wall Street un pesante -9%.

A onor del vero, la giornata non è stata felice per nessuna azione, ma la coincidenza non è sembrata casuale. In fondo 'The Situation' non solo è un idolo, ma anche un'icona del mondo italo-americano, che da sempre riveste un ruolo di primaria importanza nell'economia USA. E la dichiarazione 'offensiva' di Abercrombie & Fitch - "crediamo che associare il suo nome al nostro marchio vada contro l'immagine di A&F e potrebbe non essere cosa gradita a chi acquista i nostri vestiti" - non deve aver fatto piacere agli investori che di quel mondo fanno parte.

Scivolone di stile o meno, l'azienda americana può stare tranquilla. E' di pochi giorni fa la notizia che il marchio è in forte crescita, con un utile netto nel secondo trimestre di 32 milioni di dollari, pari a +35 centesimi per azione. Un risultato importante, al quale - i vertici del brand se ne facciano una ragione - la passione dei protagonisti di Jersey Shore per l'abbigliamento A&F ha sicuramente contribuito. Del resto, non è importante come se ne parla, ma che se ne parli.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022