Excite

Come creare una linea di abbigliamento sportivo personalizzato con poca spesa

L'ostacolo economico - Molto spesso accade che le squadre sportive amatoriali desiderino personalizzare il loro abbigliamento, indossando, quindi, magliette e pantaloncini che possano distinguerli univocamente come parte dello stesso gruppo. Sia che si tratti di squadre di calcio che di altri tipi di sports, come la pallavolo piuttosto che il rugby, l'inconveniente più grande da affrontare è quasi sempre il budget limitato. Le casse delle piccole squadre sono sempre, infatti, piuttosto ristrette, dovendosi basare essenzialmente sui contributi personali dei giocatori.

Lo stesso accade per le squadre dei bambini. Anche i piccoli giocatori amano farsi riconoscere ed indossare divise tutte uguali per il gruppo. Ma anche in questo caso sono i genitori a dover farsi carico delle eventuali spese per realizzare l'abbigliamento sportivo personalizzato.

Con un pò di manualità, è possibile creare magliette ed indumenti personalizzati, anche in casa, senza dover rivolgersi a ditte specifiche, con costi nettamente superiori. Ecco qui di seguito alcuni consigli su come operare.

Materiale occorrente

-magliette bianche, prive di ogni disegno;

-un flacone di trielina, prodotto reperibile in qualunque ferramenta ed utilizzato spesso per smacchiare la biancheria;

-un panno.

Procedura

Una volta scelto il logo che si desidera associare alla propria squadra o il numero da attribuire al giocatore e da segnare quindi sulla maglietta, è necessario trasferire l'immagine su di un computer.

Da qui, utilizzando una stampante, è così possibile ottenere le stampe dell'immagine desiderata nei quantitativi necessari. E' importante che la stampa venga realizzata su di un semplice foglio bianco, non su carta fotografica, altrimenti non è possibile attuare la procedura.

Disporre quindi la maglietta su una base di appoggio solida come può essere il legno. Lisciare bene il tessuto in modo da eliminare ogni tipo di piega. Quindi posizionare il foglio sulla maglietta, in modo da porre l'immagine a contatto con il tessuto. E' utile fissare con degli spilli l'immagine, per evitare si sposti durante le operazioni seguenti.

Ora bisogna bagnare un panno con la trielina, quindi passarlo sulla superficie del foglio, stando ben attenti a strofinare con forza ma sempre nello stesso verso. Imbere il panno di trielina nuovamente e ripetere quindi la procedura per altre tre volte. Quando il foglio è ormai completamente bagnato ed è possibile vedere il disegno sotto, l'operazione dovrebbe essere conclusa. Togliendo, quindi, con cura il foglio il disegno si è trasferito sul tessuto.

Con questa semplice tecnica è possibile personalizzare magliette, ma anche pantaloncini o cappellini. L'opera potrebbe essere inoltre completata fruttando l'abilità di qualche mamma o moglie capace di ricamare. Molto simpatica, infatti, è anche l'idea di ricamare a punto croce o a punto erba i loghi scelti sugli indumenti: si ottengono così personalizzazioni di qualità, con grande stile ed economicità.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022