Excite

'10 years of fashion & football': ritratto di Dirk Bikkembergs

La 'sport couture' ha fatto di Dirk Bikkembergs il primo e seguitissimo designer a credere nell’unione tra il mondo sportivo, in particolare calcistico, e quello della moda. E lo stilista belga, che ha raggiunto il decimo compleanno delle sue collezioni, racconta il suo stile in '10 years of fashion & football', un libro che ha presentato nel suo flagship store a Milano, in via Manzoni, 47.

Dirk Bikkembergs A/I 2011/2012: la collezione

Un incontro informale, fuori dai consueti, rigidi schemi che spesso regnano nel fashion system, in cui si è piacavolmente intrattenuto con amici e ospiti, sfogliando l'esclusiva opera fotografica; 448 pagine e 650 immagini che ripercorrono le tappe più significative dei suoi ultimi dieci anni di vita e lavoro. 'Questo non è un libro sul calcio, né sulla moda – afferma Bikkembergs -. Parla d’intuito e di visione, di sentire la cosa giusta al momento giusto, e di agire di conseguenza. Alla fine degli anni Novanta, alcune situazioni che all’epoca sembravano casuali hanno contribuito a chiarire e a definire la mia visione creativa per il futuro. Sentivo che due mondi stavano per avvicinarsi: il mondo della moda e il mondo dello sport. Presagivo un futuro in cui la moda avrebbe incontrato lo sport e, in particolare, il calcio… Il risultato è qualcosa di assolutamente nuovo. Con questo libro voglio raccontare come ha preso forma la mia visione creativa, e come ha continuato a svilupparsi negli anni'.

La pubblicazione, distribuita da Idea Books, sarà disponibile sia online sia in una selezionata rete di librerie, book store e boutique e verrà proposta in due formati: la Deluxe Version (27x36) e la Classic Version (14x19). Il legame esistente tra il mondo del calcio, che più di qualsiasi altra disciplina è in grado di determinare i trend, e il mondo della moda è sempre più stretto, e il massiccio investimento sui giocatori e la richiesta di averli come testimonial ne è la concreta dimostrazione.

I calciatori sono uno status symbol, modelli che i ragazzi, ma non solo, vedono come punto di riferimento, come canone estetico di perfezione, disciplina e salute. 'Molti miei colleghi ora condividono la mia stessa intuizione. – spiega il designer - Questa è una conferma del fatto che sono ancora sulla strada giusta. '.

(Foto © Dirk Bikkembergs)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019